cerignola4.jpg
cerignola3.jpg
cerignola1.jpg
cerignola2.jpg
Dest. Relig.
Collina
Montagna

Cerignola

Manifestazioni

Segnala un evento


Il rinvenimento nel territorio di Cerignola di iscrizioni e reperti archeologici comproverebbero il suo sviluppo con la dominazione romana, durante la quale ne divenne municipio.
Il primo documento che menziona la città é il “codice diplomatico barese” del 1150, in cui si cita una “domum Malgerii Cidoniole”.
Nel 1503 vi si combatte la battaglia tra Francesi e Spagnoli per il possesso del Regno di Napoli; vinsero gli Iberici.
Il forte terremoto del 1731 distrusse quasi la totalità del borgo medievale.

Monumenti
Duomo: risale all'Ottocento ed espone la veneratissima immagine della Madonna di Ripalta da Pasqua ad ottobre, mentre da ottobre a Pasqua é trasferita nel santuario distante 9 km dalla cittadina;
Chiesa del Purgatorio: fu edificata nel 1578 dai padri Gesuiti e l'aspetto attuale é del XVIII sec.; di notevole valore é l'altare maggiore, considerato uno dei più preziosi della Puglia;
Chiesa della Beata Vergine del Monte Carmelo: fu realizzata nel XVI sec. in stile barocco, con annesso convento, che rimase di proprietà dell'ordine monastico fino al XIX sec., quando con l'editto “Saint Cloud” fu assegnato allo Stato;
Chiesa di Borgo Libertà-Torre Alemanna: sorge distaccata dall'antico complesso teutonico; i lavori di restauro hanno confermato la presenza di una chiesa all'interno tra il XII e XIII sec.;
Chiesa di S. Agostino: del XV sec., al suo interno, sul pavimento, sono visibili i resti di una balaustra che divideva i fedeli a seconda del sesso;
Chiesa di S. Antonio da Padova: costruita nel 1882, nel corso del XX sec. ha subìto molti interventi, che le hanno restituito il suo aspetto originario; é completata esternamente dal campanile;
Chiesa madre: é dedicata a S. Francesco d'Assisi e risale al 1200.

Escursioni
Santuario della Madre di Dio Maria SS. Della Ripalta (a 9 km): sorge su uno strapiombo alto 150 metri; qui in origine si praticavano riti pagani, a riprova la presenza di una stele con iscrizioni latine che riportano il culto alla dea Bona. Le prime tracce al culto di Maria (icona bizantina) risalgono al XIII sec. L'8 settembre 1992 la chiesa é stata eretta a Santuario diocesano Madre di Dio Maria SS. Di Ripalta. Il santuario ospita l'effigie della Madonna da ottobre a Pasqua con pellegrinaggi durante il periodo e processioni da e per il Duomo;
Rovine di Herdoniae (a 26 km): nelle immediate vicinanze del piccolo paese di Ordona si trovano i resti dell'importante città daunia di Herdoniae, che ebbe il suo massimo sviluppo tra il III sec. a.C. e il II sec. d.C.; andò progressivamente decadendo dal VII sec.; all'interno della sua cinta muraria sono emersi parti del foro, della basilica, di due templi, anfiteatro ellittico, abitazioni e magazzini; Intorno alla città é stata scoperta una necropoli con tombe ricche di corredi funerari, importanti per la conoscenza della ceramica dauna.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario